Libici sparano contro una nave italiana. La Marina interviene per ripristinare sicurezza

bergamini1Roma, 14 apr – «In merito agli articoli apparsi sulle edizioni online di alcune testate giornalistiche di oggi – si legge in una nota dello Stato maggiore della Difesa – , si precisa che Nave Bergamini, inserita nel dispositivo di sicurezza e sorveglianza dell’operazione “Mare Sicuro” nel Mediterraneo Centrale, è intervenuta a seguito di una segnalazione del rimorchiatore ASSO 21, impegnato nelle operazioni di soccorso a favore di un barcone di migranti».

«Il Bergamini – prosegue lo Stato maggiore -, appena informato dell’evento, si è immediatamente diretto verso l’area e individuava via radar il natante, ne monitorava e seguiva i movimenti anche con un elicottero ripristinando la necessaria cornice di sicurezza. L’Unità della Marina Militare italiana ha così proseguito nell’attività di pattugliamento in corso non riscontrando le condizioni per dare seguito ad ulteriori azioni, mentre la il barchino veloce entrava nelle vicine acque territoriali libiche. Sulla vicenda sono in corso ulteriori accertamenti per chiarire tutte le dinamiche».

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.