Sicurezza aziendale: le 7 regole d’oro da rispettare

Negli ultimi anni si è sempre più parlato del delicato tema della sicurezza aziendale. Questo perchè i dati sono uno dei beni più preziosi per ogni business. Un’analisi attenta ed efficace dei dati può, infatti, avere un impatto molto positivo su molti aspetti operativi, dal marketing alle vendite. Ecco perchè diventa sempre più importante mettere in atto strategie di protezione dei dati per la nostra azienda. In uno scenario in cui le cyber – minacce diventano sempre più aggressive e sofisticate, il cammino verso la sicurezza informatica è sì difficile, ma non impossibile. Ecco sette regole d’oro da rispettare per la sicurezza aziendale.

Non sottovalutare il problema

Molte aziende, purtroppo, sottovalutano la possibilità di ricevere un attacco informatico e, quindi, ne sottovalutano i rischi e le possibili conseguenze. Ecco perchè un’analisi attenta di esperti del settore diventa di primaria importanza per tutte quelle aziende che non hanno ancora messo in atto strategie in grado di prevenire eventuali attacchi informatici.

Sapere quali dati proteggere

Capire di quali dati dispone la propria organizzazione, dove si trovano e chi ne è responsabile è fondamentale per la costruzione di una buona strategia di data protection. Realizzare e mantenere un registro dei dati garantirà che tutte le misure preventive di seguito introdotte facciano riferimento e includano tutte le risorse dati rilevanti.

Formare i propri dipendenti

Il tema della cyber sicurezza deve essere di primaria importanza anche per i dipendenti che, quindi, devono essere formati. Statisticamente, infatti, gli esperti rilevano che i problemi di sicurezza IT più comuni e rovinosi sono proprio dovuti a errori umani. Ad esempio, la perdita o il furto di una chiavetta USB o di un portatile contenente informazioni sensibili relative all’attività aziendale potrebbe seriamente danneggiare la reputazione dell’organizzazione, o addirittura portare a severe sanzioni pecuniarie. Queste criticità vanno risolte mettendo in atto un preciso programma di formazione del personale, in modo da rendere tutti i dipendenti consapevoli del bene prezioso di cui si stanno occupano.

Controllare l’accesso ai dati sensibili

In questo scenario è fondamentale mantenere un controllo importante su chi, tra i dipendenti, può accedere a quali informazioni è estremamente importante. L’inserimento di watermark nei file può aiutare a prevenire il furto di dati da parte del personale e permette di identificare la fonte in caso di violazione.

Conoscere i rischi

Come detto in precedenza, gli esperti consigliano sempre di effettuare regolari valutazioni del rischio per individuare eventuali potenziali pericoli per i dati dell’organizzazione. In questo modo dovrebbero essere esaminati tutti i tipi di minaccia identificabili.

Installare software di protezione affidabili

Con un buon sistema di prevenzione attiva e scansioni regolari è possibile ridurre al minimo la minaccia di una perdita di dati per mano di criminali informatici. È bene, dunque, investire in un buon software antivirus e antimalware.

Eseguire il backup dei dati sensibili

Per proteggere i propri dati, è bene effettuare un backup regolare dei dati più importanti e sensibili. Se si considera quanto tempo e quali sforzi potrebbero essere necessari per recuperare i dati perduti, appare subito chiaro come gestire una strategia di backup sia una mossa vincente. Senza dimenticare, infine, per quelle aziende che utilizzano strumenti oggettivamente obsoleti come il fax di utilizzare quanto meno versioni più tecnologiche che assicurano standard qualitativi e comunicazioni assolutamente protette.

Sommario
Sicurezza aziendale: le 7 regole d’oro da rispettare
Article Name
Sicurezza aziendale: le 7 regole d’oro da rispettare
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.