Tragedia ferroviaria a Caluso (TO): le foto della Polizia di Stato

Torino, 24 mag – Tragedia ferroviaria nella notte a Caluso, in provincia di Torino. Alle 23.20 tra le stazioni di Rodallo e Caluso, sulla linea Chivasso-Aosta, un treno regionale ha travolto un trasporto eccezionale che, dopo aver superato le barriere di un passaggio a livello, è rimasto incastrato sui binari.

Morto sul colpo il macchinista del treno, partito da Porta Nuova Torino e diretto a Ivrea. Deceduto in ospedale l’autista di uno dei mezzi di scorta del tir. Sarebbero 23 i feriti, di cui tre in codice rosso. Tra i più gravi, la capotreno e l’autista del convoglio.

Indagato l’autista del tir

Ancora non è chiara la dinamica dell’accaduto. La procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta. Le indagini sono in corso ma si inizia ad ipotizzare un errore umano. Indagato per disastro ferroviario è Darius Zujis, l’autista lituano di 39 anni alla guida del tir. L’uomo sarebbe risultato negativo all’alcoltest. A coordinare le indagini sull’incidente è il procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando. Il trasporto eccezionale, di targa lituana, era composto da due tir gemelli con scorta di veicoli, che trasportavano enormi vasche di compostaggio. Stando al racconto di uno degli uomini della scorta, il semaforo del passaggio a livello sarebbe diventato rosso quando il primo tir era a metà dell’attraversamento dei binari. L’autista avrebbe cercato di fare marcia indietro, ma il mezzo sarebbe rimasto incastrato nelle sbarre. I testimoni hanno sentito un forte boato. L’impatto, nonostante il tentativo del macchinista del treno di azionare il freno di emergenza, è stato dirompente. «Il treno stava viaggiando benissimo, in un attimo abbiamo sentito come un terremoto. La colpa è del furgone, che non ha visto il passaggio a livello», ha spiegato uno dei passeggeri che si trovavano treno.

Il passaggio a livello

Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, che coordina le indagini, sottolinea: «Non si riesce a capire se per un ritardo nel passaggio a livello o per un difetto quando hanno dato il segnale, il treno è arrivato e si è trovato davanti questo convoglio eccezionale. C’è stato un impatto violentissimo che poi ha scarrucolato a catena gli altri vagoni». Al vaglio dei inquirenti, secondo quanto si apprende, ci sono la dinamica dell’incidente e le comunicazioni intercorse tra Trenitalia e i gestori del trasporto eccezionale, che avrebbero dovuto comunicare con largo anticipo il passaggio del grosso tir. L’ipotesi è che Trenitalia non fosse stata correttamente informata.

Sommario
Tragedia ferroviaria a Caluso (TO): le foto della Polizia di Stato
Article Name
Tragedia ferroviaria a Caluso (TO): le foto della Polizia di Stato
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.