SIULP: a L’Aquila aggressione da parte di facinorosi. Solidarietà a poliziotta ferita

polizia-scontri-laquilaRoma, 26 ago – «Esprimo solidarietà e vicinanza, oltre che gli auspici di una pronta guarigione alla collega che oggi a l’Aquila, in occasione della visita del premier Renzi, è stata seriamente ferita durante l’aggressione di alcuni facinorosi che volevano contestare il premier impedendogli, con lanci di uova e sampietrini, di effettuare la sua visita alla città».

Lo afferma in una nota il Segretario Generale del SIULP Felice ROMANO che, oltre alla vicinanza alla poliziotta ferita, esprime anche plauso per l’equilibrio e la professionalità dimostrata dai poliziotti nella circostanza ma anche una ferma condanna contro i soliti facinorosi e professionisti del disordine che pensano di risolvere ogni loro frustrazione attraverso l’uso della violenza.

«Ringrazio il Presidente Renzi per la vicinanza e la solidarietà dimostrata, continua il leader del SIULP, giacché ciò è importante per le migliaia di donne e uomini che ogni giorno, in ogni angolo del Paese, sono impegnati in delicati servizi di O.P. per garantire sia il diritto costituzionale dei cittadini a protestare, sia il dovere dei rappresentanti delle Istituzioni democratiche affinché possano svolgere il loro mandato nell’interesse dei cittadini e dell’intero Paese».

«I problemi e le difficoltà che attanagliano la nostra società, conclude Romano, non possono e non devono diventare la scusa per i soliti professionisti del disordine per sfogare la loro bieca violenza contro chi, in funzione del proprio ruolo o mandato, cerca di contribuire alla ripresa del Paese per il benessere dei cittadini. Per questo esprimo condanna contro i facinorosi di oggi e spero che lo stesso facciano tutti gli esponenti della società civile aquilana».

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.