Sanremo: magrebini ubriachi pestano a sangue i poliziotti. Un Ispettore è grave, già libero uno dei responsabili

Asportata la milza all'Ispettore, la collega in ospedale

Genova, 22 ago – Un Ispettore della Polizia di Stato, in servizio al commissariato di Sanremo, ha riportato l’asportazione della milza, la scorsa notte, nel corso di una colluttazione con un gruppo di tre tunisini, nella quale è rimasta ferita anche la donna capo pattuglia, che ha riportato lesioni guaribili in cinque giorni.

La vicenda ha avuto inizio verso le 23.30, quando dal supermercato Carrefour di Bussana, di Sanremo, hanno segnalato la presenza di tre magrebini ubriachi che infastidiscono i passanti. Nel giro di pochi minuti arrivano anche altre telefonate. Sul posto accorre una pattuglia e i due poliziotti inseguono il gruppo di nordafricani in fuga lungo il torrente Armea. Uno di loro viene fermato. Con gli altri due, ma la vicenda è ancora da ricostruire, scoppia la colluttazione.

Dalle prime ricostruzioni sembra che il magrebino abbia provocato la frattura di un paio di costole dell’Ispettore, una delle quali potrebbe avergli perforato la milza, durante il successivo inseguimento.

Sembra escluso, al momento, che l’uomo sia stato accoltellato o colpito con qualche altro oggetto contundente. Portato in ospedale il poliziotto è stato subito sottoposto a un intervento chirurgico. Il primo tunisino, quello che era stato bloccato, ha patteggiato una pena a 10 mesi di reclusione, con scarcerazione e obbligo di firma. Successivamente, gli agenti hanno fermato un secondo aggressore

Il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, ha espresso la sua vicinanza agli agenti aggrediti. «Esprimo la mia vicinanza ai due poliziotti in servizio al Commissariato di Sanremo che ieri sera, durante le quotidiane operazioni di presidio del territorio a tutela della collettività, hanno subito una violenta aggressione», ha dichiarato il Sindaco che questo pomeriggio ha sentito telefonicamente il Questore dott. Capocasa.

«Con l’auspicio che tutti i protagonisti della vicenda siano presto assicurati alla giustizia e che siano quanto prima espulsi dal territorio nazionale, rinnovo i miei ringraziamenti alle donne e agli uomini che ogni giorno operano sul territorio a servizio della comunità – conclude il primo cittadino – e rivolgo i miei più sentiti auguri di pronta guarigione ai due poliziotti».

La rabbia dei sindacati

«Nell’esprimere la più profonda solidarietà ai colleghi barbaramente aggrediti e gravemente feriti a Sanremo, manifestiamo anche sconcerto e rabbia per la scarcerazione praticamente immediata di uno dei responsabili. E’ davvero disarmante avere ogni giorno la triste conferma di operare in un sistema che non ci assicura alcun tipo di tutela. Rischiamo la vita e la salute continuamente per quattro spiccioli, ma il nostro sacrificio non ha alcun serio valore se è vero come è vero che si può mandare un poliziotto in ospedale dopo avergli spappolato la milza e tornare allegramente a casa nel giro di poche ore. E’ una vergogna inenarrabile. Pretendiamo maggiori strumenti di garanzia e tutela su tutti i fronti, e soprattutto che chi infierisce sui Servitori dello Stato paghi severamente e non a chiacchiere».

Durissima la reazione di Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo la notizia della feroce aggressione avvenuta a Sanremo dove un ispettore di polizia ed una collega sono stati gravemente feriti nel corso di un intervento richiesto dai cittadini del luogo per la presenza di tre magrebini ubriachi e molesti.

«Bisogna comprendere – conclude secco Pianese – l’assurdità di chiedere a donne e uomini della Polizia di Stato di farsi ammazzare di botte “gratis”; dovendo persino temere il fatto di provare a difendersi per non finire in guai peggiori, senza poter contare su un vago ristoro per tutto ciò, senza poter sperare in un contratto di lavoro che tenga almeno conto dei rischi enormi che corriamo ogni istante di ogni giorno, e senza poter sognare neppure un minimo di giustizia. E’ ingiusto e indegno di un paese civile che possa davvero dire di voler garantire la sicurezza alla propria gente».

Sommario
Sanremo: magrebini ubriachi pestano a sangue i poliziotti. Un Ispettore è grave, già libero uno dei responsabili
Article Name
Sanremo: magrebini ubriachi pestano a sangue i poliziotti. Un Ispettore è grave, già libero uno dei responsabili
Descrizione
Asportata la milza all'Ispettore, la collega in ospedale
Author
Publisher Name
GrNet.it
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.