Polizia: violenza legata all’onore? A Roma la conferenza internazionale “Honour Ambassadors against Shame Practices”

Roma, 18 set – Si è tenuta stamattina, presso il Polo Anticrimine della Polizia di Stato la conferenza internazionale HASP – Honour Ambassadors against Shame Practices, nel quadro del progetto omonimo e avente per oggetto la violenza fondata sull’onore (Honour Related Violence – HRV).

La Conferenza, organizzata dalla Polizia di Stato e dalla Facoltà di Medicina e Psicologia, “Sapienza” Università di Roma, ha visto la partecipazione di esperti e rappresentanti di Enti ed Istituzioni nazionali ed internazionali e membri della società civile provenienti dai cinque Paesi membri dell’Unione Europea coinvolti nella prevenzione e nel contrasto dei crimini fondati sull’onore, nello specifico, Italia, Bulgaria, Grecia, Spagna e Regno Unito.

Sono intervenuti il Prefetto Roberto Sgalla, Direttore Centrale della Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, il Prefetto Vittorio Rizzi, Direttore Centrale Anticrimine della Polizia di Stato e la dott.ssa Anna Maria Giannini, docente di psicologia all’Università “La Sapienza” di Roma, coordinatrice del Progetto.

La Conferenza fa parte delle azioni previste all’interno del Progetto HASP – Honour Ambassadors against Shame Practices (JUST/2014/RDAP/AG/HARM/7973), un progetto sovvenzionato dall’Unione Europea nel quadro del programma DAPHNE III e coordinato dalla Facoltà di Medicina e Psicologia, “Sapienza” Università di Roma, che ha come principale obiettivo l’informazione ed il contrasto di un fenomeno sottaciuto, ma molto frequente, definito violenza fondata sull’onore (www.hasp-project.eu).

La violenza fondata sull’onore (HRV) è un insieme di pratiche impiegate per controllare il comportamento ed esercitare un potere, entro le famiglie e le comunità, allo scopo di proteggere i valori culturali e religiosi e/o l’onore.

Tale forma di violenza può essere attuata quando l’autore considera che un individuo, di solito una donna, ha portato vergogna alla famiglia o alla comunità infrangendone le regole sull’onore. La violenza fondata sull’onore è utilizzata per affermare un potere maschile e controllare l’autonomia e la sessualità femminile. Il progetto adotta un approccio di genere e include la prevenzione delle varie pratiche quali il matrimonio forzato, per arrivare ai cosiddetti crimini d’onore, considerando le ampie variazioni assunte dal fenomeno nei Paesi partecipanti.

Durante la Conferenza sono stati presentati i cinque rapporti nazionali sul fenomeno elaborati sulla base di uno studio sociologico e giuridico e attraverso il confronto diretto con le comunità maggiormente colpite dal fenomeno, quali le comunità Rom, pakistane, bangladesi, maghrebine e sudamericane dei Paesi coinvolti nel progetto. Inoltre, sono state presentate le attività di indagine sulle basi psicologiche della violenza fondata sull’onore e sono state illustrate le attività di sensibilizzazione da realizzare sul campo in chiave preventiva e di organizzazione dei servizi a contrasto del fenomeno. Sono state inoltre discusse le priorità di intervento con rappresentanti delle Istituzioni e della società civile e presentate le raccomandazioni per le politiche e per l’organizzazione dei servizi di prevenzione e di contrasto della violenza fondata sull’onore rivolte alle Istituzioni nazionali e sovranazionali.

Infine, sono stati illustrati gli strumenti informativi predisposti dal progetto (internet e social network) ed è stato proposto un corso di formazione sulla violenza fondata sull’onore, rivolto agli operatori delle Forze dell’Ordine, a professionisti ed operatori sociali e sanitari, che conferirà il titolo di “Ambasciatori d’onore”, un titolo certificato a livello europeo di operatore e professionista impegnato a diffondere la cultura del rispetto delle norme e degli standard sui diritti umani, nonchè a divulgare le esperienze positive e a promuovere il cambiamento degli atteggiamenti basati sugli stereotipi e sui pregiudizi.

Sommario
Polizia: violenza legata all’onore? A Roma la conferenza internazionale "Honour Ambassadors against Shame Practices"
Article Name
Polizia: violenza legata all’onore? A Roma la conferenza internazionale "Honour Ambassadors against Shame Practices"
Descrizione
Roma, 18 set - Si è tenuta stamattina, presso il Polo Anticrimine della Polizia di Stato la conferenza internazionale HASP – Honour Ambassadors against Shame Practices, nel quadro del progetto omonimo e avente per oggetto la violenza fondata sull'onore (Honour Related Violence - HRV).
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.