Vendita di sostanze stupefacenti in negozi autorizzati, la Polizia ne chiude due a Macerata

Macerata, 21 giu – La Polizia di Stato di Macerata, nell’ambito dell’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, ha oggi eseguito il provvedimento di chiusura di due esercizi commerciali specializzati nella vendita di prodotti a base di cannabis (droghe light), ai sensi dell’art. 100 testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Contestualmente, i poliziotti della squadra mobile di Macerata hanno indagato in stato di libertà per attività di spaccio di sostanze stupefacenti il titolare degli esercizi commerciali, eseguendo una serie di perquisizioni nei confronti degli stessi e dei dipendenti addetti alla vendita dei prodotti, nonché sequestrato sostanza stupefacente presente in tali sedi.

L’ attività investigativa nei confronti dei così detti “Grow Shop”, è stata avviata sulla base della particolare proliferazione dei suddetti negozi nel maceratese, ragion per cui la Squadra Mobile ha avviato una serie di riscontri finalizzati a verificare l’eventuale pericolosità delle sostanze pubblicizzate e vendute, con particolare riferimento alla marijuana light.

Nel corso delle indagini ed a seguito dell’attività di osservazione diretta nei confronti di alcuni giovani acquirenti, si procedeva al sequestro della sostanza ed alla successiva analisi presso gli uffici della Polizia Scientifica della Questura di Macerata, che davano esito positivo in quanto la stessa risultava essere vera e propria sostanza stupefacente. Tale dato veniva confermato dalle analisi svolte presso l’Istituto di Medicina Legale e Tossicologia Forense della locale Università degli Studi, al fine di suffragare i risultati degli accertamenti tecnici del Gabinetto di Polizia Scientifica.

Dalle analisi, infatti, emergeva che si trattava di “vera e propria” sostanza stupefacente, nella fattispecie marijuana, con principio attivo addirittura di 0,60 %, idoneo, pertanto, a procurare effetti droganti con danni alla salute fisica e psichica dei giovanissimi clienti.

Si tratta, pertanto, di un fenomeno largamente diffuso in tutto il territorio nazionale: sono circa 650 i negozi specializzati ed in possesso di regolare licenza.

Nel corso dell’operazione condotta anche ad Ancona, presso un esercizio commerciale sito in pieno centro, è stato sequestrato un ingente quantitativo di “cannabis light”, nonché 24 piante di marijuana in avanzato stato di crescita oltre a 13 Kg. di marijuana.

Considerato l’importante quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuto e sequestrato, il titolare del negozio veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio.

Sempre a Macerata, si accertava l’apertura di due ulteriori esercizi commerciali dello stesso tipo, dove veniva rinvenuta e sequestrata altra sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana.

Sommario
Vendita di sostanze stupefacenti in negozi autorizzati, la Polizia ne chiude due a Macerata
Article Name
Vendita di sostanze stupefacenti in negozi autorizzati, la Polizia ne chiude due a Macerata
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.