Polizia, Siap: da oggi Circolare ufficializza lo sblocco salariale

polizia-reparto-mobileRoma, 19 dic – «Si concretizza oggi, con la pubblicazione di una pdf circolare dispositiva del Dipartimento della P.S. il lungo ed articolato confronto con il Governo; il Presidente Renzi ha mantenuto la parola data in occasione dell’incontro con i sindacati della polizia il 7 ottobre u.s. con la cessazione degli effetti, sul trattamento economico del personale della Polizia di Stato, derivanti dalle disposizioni di contenimento della spesa pubblica previste per gli anni 2011/2014 dando il via agli adeguamenti retributivi a decorrere dal 1° gennaio 2015».

Lo dichiara il Segretario Generale del sindacato di polizia SIAP, Giuseppe Tiani.

«La vacuità delle tante chiacchiere ha, purtroppo, reso i colleghi titubanti e poco fiduciosi. A metà ottobre avevamo preannunciato lo sblocco del tetto salariale raggiunto grazie al lavoro certosino dei sindacati del cartello unitario con chi, tra i rappresentanti del Governo, i parlamentari delle Commissioni interessate e quelli dell’Amministrazione, avevano rafforzato e sostenuto le nostre battaglie in favore dei colleghi».

«Qualche altra sigla sindacale, prendendo un colossale abbaglio, ci ha sbeffeggiato ed irriso; oggi la circolare della Direzione Centrale per le Risorse Umane, se ancora vi fosse qualche dubbio lo dipana, ufficializzando quanto dal SIAP e dalle altre OO.SS. preannunciato: a decorrere dal 1° gennaio 2015, riprenderanno vigenza gli specifici istituti retributivi con le relative dinamiche ad essi collegate».

«A partire dalla stessa data, dovranno inoltre essere adeguati i trattamenti economici del personale che durante il periodo del c.d. blocco ha comunque maturato i requisiti per il riconoscimento di specifici benefici quali l’assegno di funzione, gli incrementi stipendiali parametrali non connessi a promozioni, le indennità operative non connesse a progressioni di carriera correlate all’anzianità di servizio maturata, le progressioni di carriera comunque denominate e le indennità operative connesse a progressioni di carriera correlate al passaggio di qualifica».

Tiani non rinuncia a togliersi un sassolino dalla scarpa: «Non sia considerato a questo punto poco elegante; chiudete il becco, ciarlatani!».

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.