Polizia: parte da Venezia la campagna contro le discriminazioni

oscadRoma, 5 mag – Parte da Venezia il 7 maggio prossimo la prima Campagna itinerante “Tutti differenti, tutti unici…insieme contro le discriminazioni” realizzata dall’OSCAD – Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori – incardinato presso il Dipartimento della P.S. e presieduto dal Vice Direttore Generale della P.S., Direttore Centrale della Polizia Criminale, Prefetto Fulvio della Rocca.

L’OSCAD è un organismo interforze, istituito nel 2010, di cui fa parte la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri fortemente impegnato sul territorio per diffondere la cultura della legalità e del contrasto ad ogni forma di discriminazione.

Queste le tappe complete del tour voluto fortemente dal Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Alessandro Pansa:

  • Venezia, 7 maggio 2015;
  • Padova, 8 maggio 2015;
  • Modena, 11 maggio 2015;
  • Bologna, 12 maggio 2015;
  • Ravenna, 13 maggio 2015;
  • Ancona, 14 maggio 2015.

La Campagna educativa itinerante sarà anche l’occasione per presentare il nuovo logo dell’OSCAD, identificativo del valore aggiunto delle differenze e del lavoro di squadra per contrastare le discriminazioni, in ogni tappa, si svilupperà in due momenti: antimeridiano, a bordo di un truck brandizzato allestito con un’aula didattica multimediale , rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado in cui, insieme agli esperti della Polizia Postale, si parlerà in maniera specifica di discriminazioni 2.0, che coinvolgono in maniera particolare il mondo adolescenziale e si analizzeranno i vari pregiudizi di età, genere, etnia, orientamento sessuale, religione, disabilità nei diversi ambiti lavorativo, scolastico, sportivo.

Il Prefetto Fulvio della Rocca ha sottolineato che «Il rispetto dei diritti umani e le differenze intese come valore aggiunto sono il perno sul quale si incardina questa prima Campagna itinerante di educazione alla legalità “Tutti differenti, tutti unici..insieme contro le discriminazioni” dell’OSCAD – Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti discriminatori. Lo scopo è quello di lanciare un messaggio di legalità coinvolgendo in prima persona i giovani affinché si impegnino, con il sostegno del personale della Direzione Centrale Polizia Criminale e degli uffici territoriali, per contrastare Tutti insieme le discriminazioni, denunciare i crimini d’odio e diffondere la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione».

Saranno presenti testimonial del mondo dello spettacolo e dello sport che si rivolgeranno ai giovani condividendo con loro, attraverso un linguaggio esplicito, l’impegno comune in favore della cultura dell’inclusione e il progetto è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione con il MIUR e con il partner Italwork Consorzio Società Cooperativa per Azioni, azienda leader nella progettazione e realizzazione di impianti tecnologici.

Nel pomeriggio, organizzati dalle Questure interessate al tour, si svolgeranno convegni, workshop, dibattiti tematici rivolti ai dirigenti scolastici, ai docenti, agli educatori, ai genitori, alle varie associazioni impegnate sul territorio ed alla cittadinanza in cui si affronteranno tematiche di interesse ispirandosi al pensiero del fondatore dell’OSCAD Prefetto Antonio Manganelli il quale sosteneva che “alle vittime di discriminazione viene impedito di vivere”.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.