Polizia, minaccia terroristica: a fine marzo parte progetto di addestramento

polizia-terrorismoRoma, 14 mar – All’indomani della strage di Parigi contro i giornalisti di Charlie Hebdo, il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, nell’ambito di un più ampio contesto di misure che riguardano i piani antiterrorismo, ha richiesto che venisse elaborato un progetto per l’aggiornamento professionale in materia di controllo del territorio. Il piano, in relazione alla minaccia terroristica, ha un duplice obiettivo: aggiornare adeguatamente la formazione di tutti gli operatori della Polizia di Stato e costituire, all’interno degli Uffici Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (volanti), delle squadre specializzate nel primo intervento.

Il progetto partirà alla fine di marzo e sarà articolato in moduli addestrativi finalizzati alla formazione diffusa ed all’aggiornamento sistematico nell’adozione delle misure di autotutela e di reazione operativa.

La novità di rilievo è costituita dall’impiego nei servizi di controllo del territorio di squadre addestrate ad hoc per intervenire in caso di emergenza di tipo terroristico.

Le squadre saranno costituite da operatori appositamente selezionati, addestrati ed adeguatamente equipaggiati.

Già lo scorso 17 febbraio, nel corso di un Comitato Nazionale per l’Ordine e La sicurezza Pubblica, il Ministro Alfano aveva dato precise indicazioni alle Forze di Polizia affinché venissero adottate tutte le iniziative necessarie ad elevare il livello di attenzione, a causa della minaccia dell’IS.

In questo momento, anche l’azione che il Ministro dell’interno sta svolgendo con i suoi colleghi europei è mirata a fronteggiare la minaccia terroristica favorendo interventi nelle aree di instabilità da dove parte la minaccia stessa. Da ultimo contatti con responsabili dell’Amministrazione americana hanno consentito di mettere ulteriormente a fuoco gli obbiettivi e le strategie antiterrorismo.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.