Polizia, il sindacato COISP “sveglia” deputato M5S: «dorma di meno e si informi di più»

Francesco-CarielloRoma, 15 dic – I sindacalisti della polizia di Stato appartenenti al COISP, non hanno affatto gradito l’email ricevuta dal deputato grillino Francesco Cariello, che chiedeva loro la “cancellazione dalla mailing list”, che i poliziotti gli inviano regolarmente per “tenerlo informato”.

Piccata l’email di risposta del COISP: «Perchè? Non è più Deputato della Repubblica e quindi eletto per rappresentare e sentire i bisogni del popolo? Si è dimesso ed ha conservato una casella di posta che lei ha avuto in ragione dell’incarico e non era certo sua personale? Ci illumini».

Il deputato grillino prova a difendersi: «Niente di tutto questo. Esercito un diritto previsto dalla legge. Preferirei ricevere info solo quando ci sono provvedimenti in merito».

«Facciamo così – risponde il COISP – : lei pisola un po’ meno e trova il tempo “per esercitare il diritto” ad informarsi e leggere qualche e-mail in più! Che ne dice? Si può fare? E tanto per essere chiari, le e-mail continueremo a mandarle, così come le mandiamo a tutti i suoi colleghi (che non si lamentano), perchè quella è posta elettronica di servizio! Servizio al Paese! Sinceri saluti».

Il botta e risposta via email a questo punto viene reso pubblico dal COISP, con una nota dove allega un articolo di Libero dal titolo «M5S, altro che “Sveglia!”: il grillino Cariello dorme alla Camera».

Chi di “sveglia” ferisce…..

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.