Palermo, costruiscono in casa una serra artigianale: sequestrati 1,6 kg di marijuana. Arrestati due fratelli

polizia-cagliariPalermo, 29 mag – Avevano allestito in casa una vera e propria serra di marijuana con i più moderni ritrovati della tecnologia in tema di ventilazione e illuminazione, così per due fratelli palermitani di 35 e 28 anni è scattato l’arresto per produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

A fare scattare il blitz sono stati proprio i due fratelli, che, dopo essersi affacciati dal balcone di un appartamento al secondo piano di uno stabile in corso Calatafimi, hanno gettato in strada alcuni arbusti proprio mentre transitava una pattuglia di Falchi.

A quel punto di agenti hanno deciso di procedere alla perquisizione dell’abitazione, dove in un camerino hanno trovato la serra artigianale con 7 piante di marijuana, una lampada per l’irradiazione del calore della potenza di circa 400 watt, con relativo trasformatore, un termometro e un igrometro per misurare la temperatura e il grado di umidità all’interno del locale.

All’interno della serra, inoltre, c’era un filtro ai carboni attivi nonché diverse ventole per consentire il ricircolo. Nel camerino i poliziotti hanno trovato anche del fertilizzante e del terriccio, oltre a un calendario con alcuni appunti sui giorni di piantumazione e una scheda sulle indicazioni per il dosaggio dei vari fertilizzanti.

Nella stanza da letto di uno dei due fratelli era stata realizzata, invece, una camera d’essiccazione artigianale con 37 rami di marijuana ognuno dei quali con diverse infiorescenze. In uno dei due bagni gli agenti hanno trovato un’altra pianta e altri 3 vasi in plastica nera con del terriccio. Il peso complessivo della droga ammonta a circa un chilo e 600 grammi.

I fratelli sono stati arrestati per produzione e detenzione, in concorso tra loro, di sostanze stupefacenti.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.