Non fiatate che vi ammazzo! Maestra di scuola primaria arrestata dalla Polizia

maestra-picchia-alunniBari, 30 mag – La Polizia di Stato di Bari ha arrestato ad Andria una maestra di 52 anni, responsabile del reato di “maltrattamenti aggravati”.

Il provvedimento è stato eseguito in quanto l’insegnante prevalente presso una scuola primaria con sede ad Andria, maltrattava i bambini a lei affidati, assumendo condotte violente e vessatorie, consistenti in percosse, minacce, insulti ed umiliazioni.

L’attività di indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Andria, ha consentito di monitorare attraverso videoregistrazioni il comportamento dell’indagata durante l’orario scolastico e di verificare che la stessa con abitualità e sistematicità poneva in essere condotte intimidatorie e violente quale trattamento ordinario e quotidiano dei minori, in particolare di coloro che mostravano difficoltà nell’apprendimento o maggiore propensione alla distrazione.

La minaccia di ricorrere alle percosse, quale abituale mezzo di correzione, era continua, quotidiana e veemente. L’arrestata ha percosso gli alunni, sferrando schiaffi sulla testa, sul viso, sulle braccia o sulle spalle, alterando smodatamente il tono della voce o abbassandolo a scopo intimidatorio, lanciando e sbattendo oggetti anche sugli stessi banchi e persino sulla testa (libri, diari) dei bambini.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.