Napoli, estorcevano soldi a sacerdote: la Polizia arresta due donne ed un uomo

polizia-napoliNapoli, 9 mar – Estorcevano soldi a un sacerdote attraverso esplicite minacce alla sua incolumità e alla sua reputazione. Due donne, di 51 e 28 anni, e un uomo di 64 anni, sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Napoli Francesco de Falco Giannone su richiesta della Procura partenopea ed eseguita dagli agenti della Polizia di Stato.

Una delle due donne aveva instaurato con il religioso, della provincia di Isernia, un rapporto di frequentazione protrattosi fino all’agosto 2015, nel corso del quale il sacerdote, oltre a fornire la consueta vicinanza e assistenza spirituale, era solito elargire piccole periodiche somme di denaro, a titolo di donazione, per supportarne la precaria situazione economica.

Venuto meno il rapporto la donna, non rassegnandosi alla perdita delle entrate finanziarie e ottenuta la complicità della nuora e di un amico, ha allestito una trama di ricatti e vessazioni ai danni del prelato, fatta di continue telefonate, messaggi vocali e sms, contenenti “esplicite e gravi minacce all’incolumità e alla stessa reputazione della vittima”, che è stata costretta a corrispondere agli aguzzini in pochi mesi diverse migliaia di euro. Esasperato dalle continue minacce, il sacerdote ha chiesto l’aiuto della Polizia di Stato. (Adnkronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.