Milano, rapine in farmacie e autogrill: sgominato gruppo dalla Polizia. Tre arresti

polizia-cagliariMilano, 30 mag – La Polizia di Stato ha arrestato due uomini e una donna ritenuti responsabili di cinque rapine commesse a Milano da marzo 2017 fino ad oggi, ai danni di farmacie e autogrill.

Il 22 maggio, a seguito di una rapina consumata presso la farmacia di via Rimini, gli agenti del Commissariato Porta Ticinese hanno arrestato in flagranza un 43enne italiano, G. C., e la ex moglie, L. R., di 37 anni, che avevano tentato di scappare a bordo di uno scooter e, bloccati in via Depretis, sono stati trovati in possesso di una pistola scacciacani e del denaro preso dalla farmacia.

Le indagini dei poliziotti hanno permesso di ricondurre il modus operandi della rapina consumata con le stesse caratteristiche utilizzate in una serie di eventi avvenuti in una serialità denominata ”La Talpa” dagli investigatori dell’Ufficio Analisi e Pianificazione della Questura di Milano, per le modalità che evidenziavano la rapidità di azione, iniziata nei primi giorni di marzo 2017.

In particolar modo l’attività investigativa si è focalizzata sull’individuazione di un complice sempre presente nelle rapine precedenti, come si è potuto appurare dalla visione delle immagini di videosorveglianza. Dall’analisi dei telefoni dei due arrestati, si è notato, nelle immagini del profilo Facebook della donna, la ricorrente presenza di un cittadino marocchino, G.A. di 34 anni, che risulta essere l’attuale fidanzato della donna.

Gli accertamenti hanno permesso di risalire all’utenza telefonica dell’uomo e ai suoi dati anagrafici, permettendo così di comparare la sua foto con i fotogrammi estrapolati dai sistemi di videosorveglianza degli esercizi commerciali dove sono state consumate le rapine.

Il riscontro è stato inequivocabile: era la stessa persona che aveva commesso le rapine in concorso con i due arrestati.

Dopo una serie di appostamenti presso l’abitazione della donna che, madre di tre minori, stava scontando gli arresti domiciliari per la rapina del 22 maggio, giovedì scorso all’interno dell’appartamento è stato trovato G.A. che, sottoposto a fermo, è stato condotto presso la Casa Circondariale di San Vittore.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.