Estradato dalla Francia Adriano Chiovetta: era ricercato per traffico di droga

polizia-auto-palermoRoma, 24 mar – Farà rientro oggi, all’aeroporto di Roma Fiumicino, Adriano Sebastiano Chiovetta, ritenuto elemento di spicco di una nutrita consorteria criminale siciliana, arrestato nel giugno 2013 a seguito dell’Operazione “Nickname” condotta dal Commissariato di Polizia di Stato di Leonforte (EN) e dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Enna.

L’articolata attività di indagine, diretta dalla DDA di Caltanissetta, portò all’esecuzione di 43 arresti, tra cui 5 minori, di cui 26 ordinanze di custodia cautelare in carcere e altre 17 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

Chiovetta, detto “u francisi” – dicono gli inquirenti – fu per molti anni tra i più attivi collaboratori dell’organizzazione criminale, capeggiata da Cuccia Pietro e, mentre si trovava in regime di arresti domiciliari, subito dopo la sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Caltanissetta, fuggì in Francia.

Attraverso le risultanze investigative del Commissariato di Leonforte e il coordinamento info-operativo condotto dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – INTERPOL, della Direzione Centrale Polizia Criminale, con i propri collaterali, è stato possibile localizzare e procedere al fermo di Chiovetta a Parigi, dando esecuzione al Mandato d’Arresto Europeo.

All’aeroporto di Fiumicino verranno espletate le formalità dell’arresto sul territorio nazionale presso l’Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea.

Immediatamente dopo Chiovetta verrà associato alla competente Casa Circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria siciliana.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.