Camorra, clan Pesce-Marfella e Mele: la Polizia arresta 28 affiliati

polizia-auto-palermoNapoli, 14 mar – La Polizia di Stato di Napoli sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 28 persone ritenute appartenenti ai clan camorristici rivali facenti capo alle famiglie Pesce-Marfella e Mele, attive a Napoli nel quartiere Pianura.

Nell’ordinanza, emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea, vengono contestati i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, omicidio, porto e detenzione illegale di armi, estorsione, ricettazione, reati aggravati dal metodo mafioso.

È stato anche eseguito un decreto di sequestro preventivo di denaro provento dello spaccio di stupefacente. Le indagini della Squadra Mobile hanno permesso di identificare e arrestare capi e affiliati del clan camorristico Pesce-Marfella e del clan Mele, e di identificare anche i mandanti e gli esecutori materiali dell’omicidio di Luigi Aversano, affiliato al clan Mele, ucciso da esponenti del clan Pesce-Marfella il 7 agosto 2013.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.