Bari: Polizia di Stato arresta 7 persone accusate di omicidio

polizia-auto-antBari, 17 feb – La Polizia di Stato di Bari  sta eseguendo un’operazione nei confronti di appartenenti ai clan alleati “Montani-Misceo” e “Telegrafo”, ritenuti responsabili dell’omicidio di Donato Sifanno, avvenuto il 15 febbraio dello scorso anno, nel quartiere San Paolo di Bari.

La vittima, nipote del boss del rione Giovanni Mercante, fu raggiunta da numerosi colpi calibro 7.62 esplosi da un Kalashnikov, mentre era a bordo della sua autovettura.

Lo stesso fu ucciso perché avrebbe importunato la moglie di un altro boss del quartiere.

Gli uomini della squadra mobile, coadiuvati da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, hanno eseguito sette misure di custodia cautelare in carcere nei confronti di appartenenti ai citati gruppi criminali ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di omicidio aggravato, nonché dei reati di porto e detenzione di armi da sparo e ricettazione.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.