Auto di lusso in cambio di droga: la Polizia arresta 18 persone tra Italia e Olanda

polizia-arresti-italia-olandaRoma, 27 feb – La Polizia di Stato di Roma, ha eseguito 18 custodie cautelari in carcere, tra Italia e Olanda e 36 perquisizioni a carico dei membri di una pericolosa organizzazione criminale responsabile di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio internazionale di stupefacenti, detenzione di armi e materie esplodenti, lesioni personali, estorsione, ricettazione, riciclaggio e reati finanziari.

Tra gli arrestati anche un ex giocatore della Roma. Gianluca Cherubini, già noto alle forze dell’ordine. Il 4 giugno 2010 infatti, si rende responsabile di un’aggressione per questioni di rivalità in amore. Il calciatore finisce col mutilare, con un morso, un orecchio al malcapitato che era intervenuto per frenare la lite col suo rivale. Nel giugno 2014 viene poi arrestato dai carabinieri di Roma perchè trovato in possesso di una pistola calibro 7,65 rubata.

L’organizzazione criminale operava nel territorio romano di Villa Gordiani fino a Castel Madama mentre l’attività di spaccio si è estesa fino all’Abruzzo e in alcuni quartieri del litorale romano.

L’organizzazione utilizzava auto di grossa cilindrata non solo per dimostrare il proprio status ma, soprattutto, per “pagare” la droga e per “reclutare” nuovi complici.

Le stesse auto, poi, venivano recuperate dall’organizzazione con vere e proprie modalità estorsive, (pestaggi e minacce a mano armata) nell’ambito del recupero dei crediti maturati con clienti insolventi.

Lo stupefacente era invece fornito da narcotrafficanti olandesi, conosciuti dalle polizie dei paesi del Nord Europa per le loro attività criminali in ambito internazionale e per il loro interesse per le auto di lusso.

Durante l’operazione, in cui sono stati impiegati oltre 140 poliziotti sono stati sequestrati oltre 7 kg di sostanze stupefacenti 6 pistole, un fucile, materiale esplosivo e ingente munizionamento, 2 Katana e altro numeroso materiale al vaglio degli investigatori.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.