Foggia: traffico di farmaci illegali, Polizia e Finanza arrestano 4 persone

Indagini avviate dopo la tragica morte di Giovanni Racano , giovane bodybuilder foggiano

Foggia, 28 set – È in corso, dall’alba di questa mattina, l’esecuzione di misure cautelari da parte della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza di Foggia, a seguito di indagini avviate dopo la tragica morte di Giovanni Racano , giovane bodybuilder foggiano, deceduto il 17 aprile 2016.

I quattro soggetti arrestati sono ritenuti responsabili di violazione della normativa anti doping, in particolare del reato di commercio di farmaci attraverso canali diversi dalle farmacie aperte al pubblico.

Dopo la morte dell’atleta foggiano, deceduto per essersi iniettato anabolizzante in una gamba, gli inquirenti hanno operato una serie di perquisizioni a tappeto in abitazioni e palestre delle province di Foggia e Cosenza, nel corso delle quali sono stati rinvenuti e sequestrati 1.549 medicinali contenenti principi attivi dopanti tra compresse, fiale, boccette e bustine, 69 documenti cartacei attestanti la commercializzazione illecita di medicinali dopanti, 97 siringhe, 2 cellulari, 7 supporti multimediali tra i quali 2 pc e 700 euro in contanti.

Tra tutti quei medicinali anche quello che probabilmente ha ucciso Racano, il “Testovis”. Nel corso delle perquisizioni, addirittura, sono spuntate persino compresse per cani, particolare piuttosto inquietante.

I particolari dell’operazione verranno forniti in una conferenza stampa che si terrà questa mattina alle ore 10.30 presso gli Uffici della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia.

Sommario
Foggia: traffico di farmaci illegali, Polizia e Finanza arrestano 4 persone
Article Name
Foggia: traffico di farmaci illegali, Polizia e Finanza arrestano 4 persone
Descrizione
Indagini avviate dopo la tragica morte di Giovanni Racano , giovane bodybuilder foggiano
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.