Ragusa, scoperto a Vittoria “bazar” di prodotti contraffatti: venivano offerti sul web

Finanza_Ragusa_bazarRagusa, 7 apr – Scoperto a Vittoria (Ragusa) un vero “bazar” di prodotti contraffatti. A rintracciarlo, i finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa che, su delega dell’Autorità Giudiziaria, hanno individuato un’attività gestita da una vittoriese dedita alla commercializzazione di capi d’abbigliamento, scarpe e borse con marchi protetti da diritti di privativa industriale. Indagata la donna.

La forma di imprenditoria illegale era pubblicizzata ampiamente su Facebook tramite due profili.

È proprio attraverso la piattaforma informatica che la donna procacciava clientela, alla quale, tramite messaggi privati, proponeva di recarsi per vedere/provare i capi all’indirizzo della propria abitazione (non risultante come indirizzo di residenza, presumibilmente al fine di rendere maggiormente difficile l’individuazione dell’attività illecita).

La perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire un vero e proprio “bazar”, con una stanza dedicata a spazio espositivo e di accoglienza dei “clienti”, dove sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 150 capi di vestiario riportanti la riproduzione illecita di noti marchi.

Dall’analisi dei profili Facebook è stato possibile inoltre ricostruire l’avvio dell’attività illecita almeno dal mese di gennaio, con forniture settimanali costanti di prodotti contraffatti via corriere, per un totale di circa 2 mila prodotti.

In sede di perquisizione, inoltre, è stata acquisita un’agendina contenente parte degli incassi in contanti percepiti: dati che verranno utilizzati ai fini delle successive contestazioni di natura fiscale, relativi alla tassazione dei proventi derivanti da attività illecita.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.