Pavia, contrabbando di birra: 50mila litri sequestrati dalla Finanza

Finanza_Pavia_birraPavia, 21 mar – Oltre 50.000 litri di birra sono stati sequestrati nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza. Nell’ambito della costante attività di contrasto all’economia sommersa, i finanzieri del Comando Provinciale di Pavia, in stretta collaborazione con l’Agenzia delle Dogane locale, hanno effettuato un controllo in un’azienda pavese.

Un controllo nel corso del quale è emersa la presenza di oltre 110.000 bottiglie di birra sprovviste di documentazione commerciale. Essendo la birra – prodotto alcolico – soggetta ad accisa, i finanzieri del Nucleo di Pavia, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle dogane, hanno svolto specifici approfondimenti che hanno consentito di accertare l’importazione del prodotto in completa evasione di imposta.

L’introduzione in commercio della birra avrebbe consentito un’evasione per oltre 20.000 euro e l’occultamento dei ricavi per almeno 100.000 euro.

La birra è stata sottoposta a sequestro e un responsabile è stato deferito all’autorità giudiziaria pavese per contrabbando.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.