Olbia, maxi operazione antidroga della Finanza: sequestrati 842 kg di marijuana e 1,1 kg di cocaina

auto-gdf-notteOlbia, 29 mar – Sequestrati 842 chili di marijuana, un chilo e 100 grammi di cocaina, circa 150.000 euro in contanti, due impianti per la coltivazione dello stupefacente e oltre 100 piante di marijuana. È importante il bilancio dell’operazione antidroga condotta nelle scorse ore dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Sassari e Roma e dal Procuratore Capo di Tempio, Domenico Fiordalisi.

Un’azione che ha portato all’arresto di un calabrese residente a Roma e al fermo di due persone nella provincia di Cagliari.

L’operazione. I militari del Gruppo di Olbia, di servizio al porto, hanno fermato un signore di quarant’anni a bordo di una city car, sbarcato da Civitavecchia a suo dire per promuovere la vendita di prodotti alimentari calabresi: le motivazioni del conducente, insieme al forte odore di benzina presente all’interno dell’abitacolo della vettura, hanno insospettito i finanzieri che, dopo un’attenta perquisizione del mezzo, hanno rinvenuto nel serbatoio una confezione sottovuoto contenente 1 chilo e 100 grammi di cocaina.

L’auto, insieme alla droga, è stata sequestrata, mentre il corriere è finito in manette. L’azione delle Fiamme Gialle non si è fermata ma è proseguita, sotto il coordinamento del Procuratore Fiordalisi, con la perquisizione a Roma del domicilio dell’uomo, dove i baschi verdi della Capitale hanno rinvenuto 842 chilogrammi di marijuana e una serra indoor realizzata all’interno dell’abitazione e dotata di impianto di climatizzazione e illuminazione.

Le successive indagini disposte dal Procuratore Fiordalisi hanno portato le Fiamme Gialle a effettuare diverse perquisizioni nella provincia di Cagliari nei confronti di soggetti collegati all’arrestato: operazioni terminate solo questa mattina che hanno permesso di sequestrare circa 150.000 euro in contanti, un impianto per la coltivazione della cannabis, oltre 100 piante di marijuana, una macchina conta banconote e valuta estera di diversi paesi.

Due soggetti residenti nell’hinterland di Cagliari sono attualmente sottoposti a fermo disposto dal Procuratore della Repubblica di Tempio Pausania.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.