Nuoro, bancarotta fraudolenta: sequestrati beni per quasi 2 milioni. Tre denunce

auto-117Nuoro, 31 mag – Tre persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza di Arbatax (Nuoro): sono ritenute responsabili del reato di bancarotta fraudolenta aggravata. I finanzieri hanno anche eseguito un sequestro preventivo di beni mobili e immobili per 1.700.000 euro.

Le indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica di Lanusei, Dr. Biagio Mazzeo, avrebbero permesso di accertare il fallimento di due aziende di Tortolì (Nuoro), una ditta individuale e una società, entrambe riconducibili a un unico imprenditore, ed un passivo ormai insanabile di oltre 8.000.000,00 di euro.

Emerse, nel corso delle operazioni delle Fiamme Gialle, anche consistenti distrazioni patrimoniali, sia attraverso la cessione di rami di azienda e sia tramite la simulazione di atti di vendita di beni immobili.

«Con tali operazioni – evidenziano i finanzieri – le due aziende sono state private di tutti i beni che costituivano il cuore delle imprese che, già pesantemente indebitate, sono state portate ad un irreversibile fallimento».

Dalle attività investigative sarebbe emerso anche che la società beneficiaria dei rami di azienda e delle vendite simulate, costituita qualche giorno prima delle operazioni di cessione, era riconducibile al figlio e ad un amico dell’imprenditore fallito, entrambi denunciati per concorso in bancarotta fraudolenta.

All’esito delle indagini delle Fiamme Gialle, il Procuratore della Repubblica di Lanusei ha richiesto e ottenuto dal Giudice per le indagini preliminari di Lanusei, Dott. Francesco Alterio, l’emissione di un decreto di sequestro preventivo dei beni mobili e immobili oggetto di distrazione.

Sono stati sottoposti a sequestro un ramo di azienda costituito da attività di cava e discarica autorizzata di inerti e i relativi terreni, un terreno di circa 3.000 mq ricadente in una zona produttiva e una serie di beni mobili per un valore complessivo di 1.700.000 euro.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.