«Non ha dichiarato 2 milioni di euro»: sequestro preventivo per azienda a Siracusa

Finanza_Siracusa_autoSiracusa, 2 mar – La Guardia di Finanza di Siracusa ha eseguito un sequestro preventivo per equivalente disposto dal Tribunale nei confronti di F.A., responsabile di una società operante nel settore dei lavori di meccanica generale in provincia di Siracusa.

Le indagini del Nucleo di Polizia tributaria sono relative ad una verifica fiscale conclusa nel 2012 nei confronti di un’impresa con sede a Floridia (Siracusa).

Gli accertamenti, che si sono sviluppati attraverso il controllo analitico della documentazione contabile e gli accertamenti bancari, avrebbero permesso di accertare che non furono dichiarati al fisco redditi per un ammontare di oltre 2 milioni di euro.

I finanzieri sono riusciti così a individuare i flussi di denaro, i titoli e gli strumenti finanziari ricollegabili all’attività effettivamente svolta e non dichiarati dal contribuente.

Il sequestro preventivo disposto nel 2012 era stato revocato, ma la Procura ha impugnato la decisione fino alla Suprema Corte che ha annullato il dissequestro e disposto il rinvio al Tribunale di Siracusa per la decisione nel merito.

La Cassazione, quindi, ha ritenuto fondate le tesi formulate dal procuratore Francesco Paolo Giordano e dal sostituto Salvatore Grillo. Al termine dell’esame, il Tribunale ha disposto il sequestro preventivo.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.