Cosenza, incassa pensione di invalidità non dovuta: furbetto scoperto dalla Finanza

auto-finanza-117Cosenza, 10 mar – Ha simulato un incidente falso per incassare la pensione di invalidità. Il giochetto, che durava da 4 anni con un profitto illecito di oltre 70 mila euro, è stato però scoperto e bloccato nelle scorse ore dai finanzieri del Comando Provinciale di Cosenza.

L’uomo, che per ingannare l’INAIL aveva utilizzato anche documentazione e testimonianze false, è stato denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato e falsità ideologica in atti. Ed ora dovrà restituire quanto intascato.

Il finto invalido aveva infatti simulato un falso incidente ‘in itinere’, avvenuto cioè nel tragitto tra casa e luogo di lavoro, comunicando falsi orari di servizio e false autocertificazioni.

Non solo. Per sostenere la truffa, come testimone aveva fatto figurare una persona del tutto ignara dell’accaduto, in quanto non presente sul luogo del falso incidente.

L’intervento delle Fiamme Gialle cosentine ha consentito all’Inps di procedere alla sospensione dell’erogazione delle indennità e l’avvio delle procedure di recupero di quanto indebitamente erogato.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.