Como, maxisequestro di droga a Inverigo: arrestati due albanesi [VIDEO]

Finanza_droga_ComoComo, 8 mar – Oltre 230 mila euro in contanti e 32 kg di cocaina sequestrata, per un valore di oltre 4,5 milioni di euro. È questo il bilancio dell’operazione condotta nei giorni scorsi dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Varese, che hanno tratto in arresto, nella provincia di Como, due fratelli di nazionalità albanese.

Nel corso delle attività di controllo del territorio e di contrasto ai traffici illeciti, i finanzieri hanno fermato l’autovettura dei due, entrambi senza occupazione, intenti al trasporto di sostanze stupefacenti acquistate in Olanda.

Le successive attività investigative avviate dalle Fiamme Gialle varesine hanno consentito, in breve tempo, di individuare un immobile, nel comune di Inverigo (CO), dove gli arrestati dimoravano, nonché un garage, sempre nello stesso comune, agli stessi non direttamente riconducibile, utilizzato sia come magazzino che come autorimessa per l’autovettura.

Nell’appartamento i militari hanno rinvenuto le chiavi di un secondo immobile, anche in questo caso a loro non direttamente riconducibile.

L’estensione della perquisizione alla seconda abitazione ha consentito ai finanzieri di scovare, all’interno di un armadio chiuso a chiave, la cocaina già confezionata in 29 panetti, nonché una rilevantissima somma di denaro contante, fascettata per importi di 10 mila euro ciascuno.

L’attività di controllo dell’autovettura dei due albanesi si è conclusa con la scoperta di ulteriore denaro contante, dell’importo 3 mila euro, custodito dentro un ingegnoso doppiofondo, accessibile con la rimozione del vano porta oggetti anteriore, dotato di serratura meccanica azionabile con l’utilizzo di un “ferretto” da inserire in un “microforo”.

Sulla base anche delle disposizioni del PM di turno presso la Procura della Repubblica di Como, Dr.ssa Maria Vittoria Isella, i due cittadini albanesi – N. Q. (34 anni) e N. A. (32) – sono stati tratti in arresto ed associati alla Casa Circondariale di Como.

L’ingente quantitativo di sostanza stupefacente sequestrata aveva un valore di mercato di oltre 4.500.000,00 di euro.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.