Catania: corruzione all’Ispettorato del Lavoro, 9 misure cautelari, anche ex deputato

Catania, 3 mag – All’alba di oggi i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura Distrettuale della Repubblica etnea e in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del locale Tribunale, stanno eseguendo 9 misure cautelari personali (4 agli arresti domiciliari e 5 interdittive) per corruzione continuata, soppressione di atti, falsità materiale e ideologica di atti pubblici in relazione a condotte illecite verificatesi all’interno dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Catania tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018.

Tra le persone destinatarie delle misure cautelari il Direttore dell’Ufficio Territoriale del Lavoro di Catania, Domenico Amich, la responsabile dell’Ufficio Legale del medesimo Ispettorato, il Direttore sanitario dell’ASP di Catania, l’ex deputato regionale Marco Forzese, un ex consigliere del Comune di Catania, Antonio Nicotra, 2 professionisti e 2 imprenditori.

I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 09,30 odierne presso la Procura della Repubblica di Catania, alla presenza del Procuratore, Carmelo Zuccaro.

Sommario
Catania: corruzione all’Ispettorato del Lavoro, 9 misure cautelari, anche ex deputato
Article Name
Catania: corruzione all’Ispettorato del Lavoro, 9 misure cautelari, anche ex deputato
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.