Cagliari, trovati a Elmas 210mila articoli falsi: denunciate due persone

Cagliari_articoli_falsiCagliari, 30 mar – I baschi verdi del Gruppo della Guardia di Finanza di Cagliari hanno individuato nell’hinterland del capoluogo un capannone adibito a deposito merci, completamente sconosciuto al fisco, all’interno del quale sono stati trovati 210mila prodotti falsi.

Si tratta di giocattoli, accessori per la telefonia mobile, apparecchi hi-fi audio video, accessori per la casa, accessori auto, contrassegnati da una marcatura “Ce” contraffatta riportando un logo che è in realtà la sigla China Export.

Due cinesi che gestivano il deposito sono stati denunciati per frode in commercio. Il valore complessivo sul mercato della merce sequestrata è stimato intorno al milione di euro.

L’indagine è iniziata dal controllo di una delle “rotte alternative del falso” e ha consentito di individuare un carico di merce che, proveniente da Malta e giunto in un porto del Nord dell’isola con una nave partita da Salerno, era diretto ad una Società cagliaritana.

L’esame della documentazione di trasporto ha consentito alla Guardia di Finanza di risalire al luogo di stoccaggio, un capannone industriale nelle campagne di Elmas (Ca), un vero e proprio deposito commerciale, come di consueto organizzato per categorie merceologiche omogenee di beni, presso il quale i titolari del punto vendita venivano a rifornirsi per soddisfare gli ordini della clientela.(Adnkronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.