Cagliari, aerotaxi: la Finanza scopre maxi evasione. Coinvolte 305 società estere

Finanza_Cagliari_aerotaxiCagliari, 27 apr – I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Cagliari hanno scoperto una consistente evasione fiscale per importi superiori a un milione di euro nei confronti di oltre 300 società estere operanti nel settore degli aerotaxi.

Il settore degli aerotaxi è disciplinato da una normativa del 2011 che prevede il versamento di un’imposta erariale commisurata, per ciascun passeggero trasportato, alla distanza chilometrica del viaggio.

I controlli dei finanzieri in servizio all’aeroporto ‘Mario Mameli’ di Cagliari-Elmas hanno preso in considerazione tutti i voli passeggeri effettuati tramite aerotaxi negli ultimi tre anni, provenienti da ogni parte del mondo e in particolare quelli nei mesi estivi e durante le festività.

Complessivamente la Guardia di Finanza ha monitorato, dal 2014 ad oggi, 357 compagnie di volo straniere operanti nel settore scoprendo che ben l’85% (305 di esse) ha sistematicamente evaso il tributo dovuto, per un ammontare complessivo di circa 1.150.000 euro, somma relativa ai 1.455 voli ispezionati che hanno visto il trasporto di oltre 6.000 passeggeri.

A questi valori vanno inoltre sommati ulteriori 35.000 euro di tributi evasi, scoperti dalla Guardia di Finanza di Cagliari in capo a 25 società italiane, le cui singole contestazioni saranno poste in essere dai vari comandi del Corpo dove le società hanno la propria sede legale.

«Questa particolare tipologia di trasporto passeggeri rappresenta un comparto commerciale in forte crescita soprattutto nelle località, come la Sardegna, ad alta vocazione turistica», evidenziano le Fiamme Gialle. 

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.