Verona, i Carabinieri recuperano una scultura del XVI secolo: era stata rubata nel 1971

auto-carabinieri-cofanoFirenze, 14 giu – I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Firenze hanno restituito alla comunità di Bardolino (Verona) una scultura lignea raffigurante una “Madonna seduta”, opera di autore ignoto del XVI secolo del valore di circa 35.000 euro, rubata il 31 luglio 1971 dalla Pieve della Natività di Maria, nella frazione di Cisano.

La scultura era stata fotografata dai Carabinieri presso un negozio di antichità di Firenze nel marzo 2007, nel corso dei consueti controlli agli esercizi commerciali di settore. La comparazione dell’immagine con quelle informatizzate nella banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti gestita dal comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, ha permesso di accertare che il prezioso oggetto era effettivamente quello sottratto dalla chiesa di Cisano di Bardolino.

Gli accertamenti condotti dai militari dell’Arma hanno consentito di raccogliere elementi che giustificano il possesso in buona fede della scultura da parte dell’esercente toscano che ha consegnato la documentazione comprovante l’acquisto del bene, avvenuto nel 2002.

La ricostruzione dei successivi passaggi, invece, ha condotto all’identificazione di un professionista bresciano, denunciato per ricettazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia, che non è stato in grado di giustificare il legittimo possesso della statua lignea.

Al termine delle verifiche per la ricollocazione della scultura nel luogo originario, eseguite unitamente all’Ufficio per l’Arte Sacra della Diocesi di Verona ed alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, l’Autorità Giudiziaria ha autorizzato la riconsegna del bene che è avvenuta oggi nella Pieve della Natività di Maria di Bardolino, alla presenza delle locali autorità.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.