Venezia: 21 quadri d’autore falsi sequestrati dai Carabinieri

112-560Venezia, 3 mar – I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia hanno localizzato e sequestrato in alcune province del Veneto e in Friuli 21 opere contraffatte attribuite a noti artisti del ‘900 (come Picasso, Vedova, De Chirico, Guttuso e Sironi) accompagnate da false autentiche.

Le opere d’arte sul mercato illegale avrebbero avuto un valore di circa un milione di euro. Dieci persone sono state deferite all’autorità giudiziaria. I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Venezia, Treviso, Padova, Verona, Udine.

«Per le opere d’arte, peggio della contraffazione c’è solo il trafugamento. Il Nucleo Tutela Patrimonio Artistico di Venezia ha messo a segno una grande operazione. Bravi e grazie al Comandante del Nucleo e ai suoi uomini che hanno anche mandato un segnale forte: in Veneto il crimine, di qualsiasi tipo esso sia, ha vita difficile, nonostante chi lo combatte debba farlo con pochi uomini e pochi mezzi». Con queste parole il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha commentato l’operazione dell’Arma veneziana.

«Oltre al gravissimo danno artistico – ha aggiunto Zaia – i nostri Carabinieri hanno anche dato un colpo mortale ad una truffa che avrebbe fruttato ai malfattori un milione di euro di proventi illeciti». «Da Venezia, capitale mondiale dell’arte – ha concluso – è partito oggi un segnale di grande significato universale».

Soddisfazione anche nelle parole del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha ringraziato i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, con il loro comandante Christian Costantini, per la brillante operazione.

«Complimenti ai Carabinieri e a quanti si sono impegnati in questa importante operazione di contrasto al traffico illecito di opere contraffatte – ha dichiarato Brugnaro -. Con il vostro lavoro avete stroncato il malaffare ripristinando la legalità come ci viene richiesto dai cittadini. Grazie!».(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.