Turbativa d’asta al Comune di Roma: Carabinieri arrestano dirigente di una partecipata

cc-colosseo-560Roma, 5 set – Nella mattinata odierna, nell’ambito di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, i Carabinieri NAS di Roma stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari ed una misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, emesse dall’AG capitolina, rispettivamente a carico di un dirigente della Farmacap, azienda partecipata del Comune di Roma e un imprenditore. La vicenda sarebbe legata all’affidamento degli appalti per le mense di asili nido. Agli arresti domiciliari, Francesco Alvaro, commissario straordinario di Farmacap, indagato per turbativa d’asta e falso insieme all’imprenditore Giuseppe Giordano, titolare di Dragona Servizi, per il quale il quale il gip Costantino De Robbio ha disposto l’obbligo di firma. Farmacap, società partecipata dal Campidoglio, gestisce tra l’altro le 47 farmacie comunali di Roma.

L’indagine, condotta dal pm Nadia Plastina e dai Carabinieri del Nas, riguarda un presunto appalto truccato per la gestione di un asilo nido pubblico nel quartiere Infernetto.

Nel tempo, secondo quanto si apprende, Farmacap ha acquistato una serie di immobili poi affidati in gestione a privati, tra i quali l’asilo nido per il quale è stata bandita la gara finita al centro dell’inchiesta. L’appalto in questione riguarda l’affidamento dei servizi per l’asilo nido per un importo di 36mila euro l’anno per sei anni. In base a quanto accertato dagli inquirenti l’appalto sarebbe stato affidato senza altri concorrenti, una gara di fatto creata “su misura” per l’imprenditore.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.