Trapani, i Carabinieri arrestano 2 tunisini dopo lo sbarco a Pantelleria: avevano precedenti in Italia per spaccio di droga

trapani-arresto-extracomunitariTrapani, 24 ott – Il 22 ottobre scorso a Trapani, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto Ben Salem Semeh tunisino, 22 anni, e Kid Seifallah tunisino, 29 anni, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

I due extracomunitari, la notte del 19 ottobre scorso, venivano avvistati dal personale della Guardia Costiera, a largo dell’isola di Pantelleria, unitamente ad altri 16 connazionali a bordo di un imbarcazione in vetroresina, successivamente posta sotto sequestro.

Una volta foto segnalati ed aver effettuato gli accertamenti del caso i militari dell’Arma scoprivano che a carico di due dei diciotto clandestini, sbarcati sull’isola, vi erano dei provvedimenti in pendenza.

Scattavano così le manette per Ben Salem Semeh sul quale pendeva un ordine per la carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, dovendo espiare la pena di 4 anni e 11 mesi di reclusione e Kid Seifallah gravato da un ordine per la carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale Ordinario di Roma, dovendo espiare la pena di 11 mesi di reclusione.

I due extracomunitari al termine delle formalità di rito, venivano tradotti presso la casa circondariale “San Giuliano” di trapani, a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.