Tradito dai mutandoni per pochi spicci: pregiudicato arrestato dai Carabinieri

Alogna-CarmeloTrapani, 1 ott – Sono stati un paio di boxer con cui aveva goffamente cercato di coprire la targa del motorino utilizzato ad attirare l’attenzione dei Carabinieri.

Lunedì mattina, alle 5.40 circa, una pattuglia della Radiomobile di Trapani ha notato, parcheggiato nei pressi di un supermercato, uno scooter con targa coperta. Tale particolare ha insospettito i militari che hanno deciso di fermarsi verificando il perché di quella targa celata. Neanche il tempo di fare inversione che i Carabinieri hanno visto un’ombra comparire dalla vetrina laterale del negozio. Immediata la reazione dei Carabinieri che subito lo hanno prontamente bloccato.

La situazione è apparsa subito chiara: il soggetto, Carmelo Alogna, classe 1985, già noto alle forze dell’ordine, poco prima aveva forzato la saracinesca e infranto la vetrata per intrufolarsi nel supermercato e impossessarsi del denaro presente all’interno delle casse. Molto magro il bottino racimolato: qualche monetina, meno di € 10.

L’uomo aveva lasciato il motorino acceso all’esterno del locale, sicuro così di potersi guadagnare una facile fuga. E per non lasciare alcuna traccia che riconducesse a lui, aveva coperto la targa del mezzo con un paio di mutandoni viola. È stato proprio questa ultima mossa a tradirlo, ad attirare la curiosità dei militari che hanno deciso di fermarsi e approfondire il controllo.

Massimo è infatti l’impegno dei Carabinieri di Trapani nella lotta alla criminalità predatoria, massima l’attenzione a quei soggetti che, sperando di eludere i controlli delle Forze dell’Ordine, girano per le strade dell’area metropolitana del Capoluogo a bordo di due ruote privi di targhe, per questo difficilmente riconoscibili e identificabili, convinti di poterla fare franca. Non questa volta, però.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.