Torino: aprivano le tombe del cimitero e depredavano i cadaveri dei preziosi, 15 arresti

Torino, 12 mar – Spogliavano i cadaveri dei preziosi posti all’interno del feretro. E’ uno dei reati contestati nell’inchiesta del pm Gianfranco Colace iniziata nel 2016 con la denuncia di Michela Favaro, a.d. di A.F.C. Torino spa, società che gestisce i servizi cimiteriali.

Quindici gli arresti domiciliari. Gli “sciacalli” del cimitero sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, falsificazione di atti, peculato, distruzione e soppressione e sottrazione di cadavere, ricettazione, concussione.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino stanno notificando in queste ore le misure cautelari. Nella denuncia che ha fatto scattare l’indagine della procura, venivano segnalati comportamenti illeciti ad opera di alcuni operatori cimiteriali in servizio presso il cimitero “Parco” di Torino nell’ambito delle operazioni di esumazione e di estumulazione delle salme (ANSA).

Sommario
Torino: aprivano le tombe del cimitero e depredavano i cadaveri dei preziosi, 15 arresti
Article Name
Torino: aprivano le tombe del cimitero e depredavano i cadaveri dei preziosi, 15 arresti
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.