Termini Imerese, alterava l’orario di servizio: sospeso dipendente del Comune

auto-carabinieri-como-560Palermo, 17 mar – Con l’accusa di avere alterato i propri orari di servizio al Comune di Termini Imerese, il gip del Tribunale di Palermo ha sospeso dal servizio un dipendente dell’Ente, V.C., di 57 anni.

L’ordinanza è stata eseguita dalla sezione di Polizia Giudiziaria e dai Carabinieri di Termini Imerese, che hanno condotto l’indagine.

L’indagato è accusato di frode informatica, accesso abusivo a sistema informatico, falsa attestazione di servizio e truffa, aggravati dalla recidiva e dalla qualifica di operatore di sistema e incaricato di pubblico servizio.

Secondo la Procura di Termini Imerese, l’impiegato avrebbe alterato i propri orari di servizio e, sfruttando le sue conoscenze, sarebbe entrato nel sistema informatico del Comune, modificando l’orario del terminale di rilevazione delle presenze, inserendo una timbratura “a piacimento”, come dicono gli inquirenti.

Questo gli avrebbe consentito di allontanarsi ingiustificatamente o di ritardare il suo arrivo in ufficio.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.