Roma, taglieggiavano un connazionale ortolano: in manette 2 egiziani

carabinieri-mercato-romaRoma, 13 lug – I Carabinieri della Stazione Roma Centocelle hanno arrestato due cittadini egiziani di 35 e 48 anni con l’accusa di estorsione in concorso.

I Carabinieri sono giunti a loro grazie alla denuncia presentata qualche giorno fa da un cittadino egiziano di 28 anni, titolare di una rivendita di frutta in viale della Primavera, il quale, esasperato dalle continue e crescenti richieste di denaro avanzate dai suoi connazionali, ha deciso di chiedere aiuto.

Il commerciante ha raccontato ai militari che da circa 8 mesi era costretto a corrispondere periodicamente centinaia di euro ai due aguzzini. L’ultima ingente richiesta – 3mila euro – ha fatto traboccare il vaso inducendo il 28enne a denunciare tutto.

La vittima, d’accordo con i Carabinieri, ha fissato con i due egiziani un appuntamento per la consegna della somma di denaro pretesa. Quando gli estorsori si sono presentati per ritirare i soldi, i Carabinieri, appostati nelle vicinanze, sono intervenuti ammanettandoli e portandoli in caserma. I due cittadini egiziani sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.