Roma, quattro carabinieri accoltellati. Arrestato l’aggressore

ospedale-santo-spiritoRoma, 10 set – Quattro carabinieri sono stati accoltellati nel pomeriggio a Roma da una persona – uno squilibrato, secondo quanto si è appreso – che è stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio. Il fatto è avvenuto in piazza della Libertà al quartiere Prati.

Secondo quanto si apprende in ambienti investigativi, l’ufficiale dell’Arma accoltellato insieme a due sottufficiali è il tenente colonnello che comanda il Nucleo radiomobile della capitale.

Oltre al comandante del radiomobile anche tre sottufficiali intervenuti per bloccare l’uomoarmato di coltello e martello. Il ferito più grave sarebbe il tenente colonnello: ha riportato lesioni all’addome e al fianco ed è ricoverato in codice rosso al Santo Spirito. Sempre al Santo Spirito un altro militare è ricoverato in codice giallo per ferite multiple. Gli altri due carabinieri si trovano al San Carlo di Nancy in codice verde con ferite superficiali. Nessuno è in pericolo di vita.

L’aggressore era armato con un martello e un coltello. L’uomo è un clochard tedesco: aveva minacciato alcuni passanti e per questo era stato chiamato il 112. All’arrivo dei carabinieri, non voleva farsi controllare ed ha improvvisamente estratto dai pantaloni un coltello con il quale ha colpito i militari.

“Siamo tranquilli e sereni”. Questo hanno detto due dei carabinieri aggrediti, quelli con le ferite più serie ricoverati al Santo Spirito, al comandante provinciale di Roma colonnello Salvatore Luongo che gli ha fatto visita assieme al comandante generale dell’Arma Leonardo Gallitelli.

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa , ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, appresa la notizia del ferimento dei quattro carabinieri, ha espresso al Comandante Generale dell’Arma, generale Leonardo Gallitelli, la sua affettuosa solidarietà e la vicinanza di tutto il personale delle Forze Armate. «Gli uomini e le donne dell’Arma – ha aggiunto il Capo di SMD – dimostrano quotidianamente la loro dedizione e la loro disciplina nell’assolvimento del proprio dovere per garantire la sicurezza dei cittadini».

Il Segretario Generale del SIULP, Felice ROMANO, ha telefonato al Segretario del COCER Carabinieriper esprimere solidarietà, vicinanza e auguri di pronta guarigione ai quattro Colleghi rimasti feriti oggi a Roma durante un normale controllo del territorio.

«L’Arma dei Carabinieri, la Polizia di Stato e tutte le altre Forze dell’Ordine, così come le Forze armate – ha affermato il leader del SIULP – sono un riferimento storico ed essenziale per le Istituzioni, per i cittadini e per la stessa democrazia poiché le loro donne e i loro uomini, nonostante le grandissime e gravosissime difficoltà, lavorano ogni giorno per assicurare il controllo quotidiano del territorio e per la sicurezza dei cittadini, con professionalità e totale spirito di abnegazione nel solco della specificità che è unica e inscindibile in queste professioni”».

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.