Roma, pensionato preparava polpette avvelenate per i gatti. Denunciato dai Carabinieri

carabiniere-gattoCiciliano (Roma), 14 ott – I Carabinieri delle Stazioni di Ciciliano e Gerano hanno denunciato in stato di libertà un pensionato 79enne per il reato di uccisione e maltrattamento di animali.

Dopo le numerose segnalazioni da parte dei residenti della zona circa il ritrovamento di diversi gatti morti, per avvelenamento, i Carabinieri hanno avviato le indagini. Nel corso di una specifica attività di osservazione, nei pressi della sua abitazione, i Carabinieri hanno sorpreso l’uomo mentre richiamava a sé almeno 7 gatti, tra randagi e di proprietà di vicini, per somministragli del cibo per gatti misto ad una sostanza di colore bluastro che si è scoperto essere veleno per lumache, salvandoli di fatto da morte certa.

L’uomo che, per sua stessa ammissione, era infastidito dai gatti che invadevano il balcone e gli spazi davanti la sua abitazione, aveva acquistato il veleno, di libera vendita, in granelli blu che si usa come esca per le lumache a difesa degli orti. Mischiato con le classiche scatolette di cibo per gatti, posizionato su di una scala, l’uomo vi attirava i gatti della zona.

Il cibo con il quale l’uomo stava per avvelenare i gatti è stato sequestrato ed inviato ai laboratori dell’ASL di zona per gli esami del caso.

Il pensionato è stato portato in caserma e sui fatti è stata inviata una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica di Tivoli.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.