Roma: pagava il gioco alla slot machines con carte di credito clonate. Arrestato dai CC

carabinieri-motociclisti-cascoRoma, 28 apr – In collaborazione con i servizi interbancari CartaSi, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un italiano di 44 anni, domiciliato a Roma, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di possesso ingiustificato ed utilizzo fraudolento di carte di credito clonate.

L’uomo da qualche giorno si recava presso una sala giochi, situata all’interno di un bar di via Tiburtina, e  pagava le giocate alle slot machine con delle carte di credito clonate, ricevendo in cambio i soldi contanti che intascava in caso di vincita.

Su attivazione del servizio sicurezza della servizi interbancari che aveva notato le operazioni sospette con le carte di credito, i Carabinieri hanno individuato il 44enne quale autore delle transazioni, hanno seguito i suoi movimenti e lo hanno perquisito rinvenendogli addosso ben 5 carte clonate che sono state sequestrate.

Dopo l’arresto è stato accompagnato in caserma e successivamente condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposto al giudizio direttissimo presso il Tribunale di Roma.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.