Roma, i Carabinieri arrestano 5 ladri di smartphone in poche ore

Auto_carabinieriRoma, 8 mag – In poche ore, i serrati controlli nel centro storico eseguiti dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno permesso di arrestare in flagranza di reato 5 ladri di smartphone.

All’interno di un locale di via delle Muratte, i Carabinieri del Comando di Roma Piazza Venezia hanno sorpreso un 29enne turco, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, mentre sfilava uno smarthphone di ultima generazione dalla tasca della giacca di una turista giapponese, di 27 anni, intenta a pranzare.

In un punto ristoro all’interno della stazione Termini, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno bloccato due cittadini marocchini, di 22 e 26 anni, che avevano appena preso il telefono ad un 30enne, in fila alla cassa.

All’interno di un locale in via del Pellegrino, un 45enne del Senegal, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Farnese dopo averlo scoperto a rubare lo smartphone dalla borsa di una 30enne di Taranto, a Roma in vacanza. In tasca, i Carabinieri gli hanno trovato altri due smartphone di dubbia provenienza, che sono stati sequestrati per accertamenti.

Infine, in via di Monte Testaccio, i Carabinieri della Stazione di Roma Aventino hanno arrestato un 19enne egiziano, senza fissa dimora e con precedenti, colto in flagranza di reato a rubare lo smartphone ad un turista inglese di 41 anni.

In tutti i casi, i Carabinieri hanno recuperato la refurtiva, restituita ai proprietari.

Gli arrestati sono stati portati nelle varie caserme e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Dovranno rispondere tutti del reato di furto aggravato, mentre il 45enne del Senegal anche del reato di ricettazione.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.