Roma: governante sottrae bancomat al datore di lavoro. Denunciata dai CC

carabinieri-112Roma, 21 mar – I Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto hanno denunciato a piede libero una cittadina filippina di 41 anni con l’accusa di furto aggravato.

La donna, impiegata come governante nella casa di un 77enne, è stata individuata quale responsabile della sottrazione di una carta bancomat di proprietà dell’uomo e di un conseguente indebito prelievo di denaro.

La 41enne, infatti, approfittando di un momento di distrazione del suo datore di lavoro, ha sfilato dal portafogli la carta, poi, con un pretesto, è uscita di casa per andare a prelevare indebitamente 650 euro. Una volta rincasata, la governante ha riposto il bancomat nel portafogli credendo, così, di non essere scoperta.

Purtroppo per lei, il padrone di casa si è reso conto dell’ammanco della somma dal suo conto corrente ed ha immediatamente avvisato i Carabinieri nel timore di aver subìto una clonazione della carta.

I militari hanno avviato gli accertamenti che hanno dimostrato come il prelievo furtivo fosse stato effettuato dalla colf.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.