Roma: due episodi di violenza sessuale in poche ore. Arrestati uno straniero ed un italiano

carabinieri-posto-di-blocco2Roma, 7 set – I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato un cittadino del Camerun di 25 anni, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari sono intervenuti, su richiesta di alcuni passanti, nella centralissima via Reatina, ove era stata segnalata una signora sessantunenne in lacrime ed in stato di shock. Una volta rassicurata, la donna ha riferito di essere stata palpeggiatapoco prima da uno straniero che si era poi allontanato.

L’immediata attivazione della “gazzella” dei Carabinieri consentiva di rintracciare l’uomo nella vicina via Giolitti. Alla vista dei militari, al fine di impedire la sua identificazione si scagliava contro gli stessi con calci e pugni.

L’uomo è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

Sempre nella Capitale, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato un ragazzo romano di 27 anni dopo essere stato sorpreso a molestare pesantemente una ragazza romena di 21 anniche stava viaggiando a bordo del bus “40 Express”.

Il mezzo pubblico era in fase di avvicinamento al capolinea della Stazione Termini quando i militari, che si trovavano a bordo, in borghese, per un servizio preventivo antiborseggio, hanno notato il 27enne avvicinare la ragazza, e approfittando dell’affollamento del mezzo, “allungare” le mani, provocando la reazione della vittima.

A quel punto i militari sono intervenuti qualificandosi e lo hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale.

Il 27enne è stato condotto in caserma, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.