Roma: carabinieri scoprono centro massaggi cinese a luci rosse. Arrestata una donna

Carabinieri-roma-prostituzione-sequestroRoma, 5 nov – A conclusione di un’attività investigativa, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato una cittadina della Repubblica Popolare Cinese, di 49 anni, incensurata, con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Nate a seguito di numerose segnalazioni fatte da cittadini, le indagini dei Carabinieri hanno permesso di dimostrare che la straniera, all’interno di un centro benessere e massaggi orientali, in via Palmiro Togliatti, proprio difronte ad una scuola media, agevolava una connazionale da cui prendeva il 70% dei proventi delle prestazioni sessuali che quest’ultima offriva come extra ai clienti del centro benessere.

Ieri mattina, i militari hanno effettuato un blitz nell’esercizio commerciale dove è stato sequestrato diverso materiale comprovante i rapporti sessuali che avvenivano all’interno a pagamento.

I locali del centro massaggi sono stati sequestrati mentre la donna arrestata è stata condotta presso il carcere femminile di Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.