Rimini: Carabinieri arrestano 5 persone per spaccio di stupefacenti

rimini-droga-ccRimini, 18 mar – Alle prime luci dell’alba i militari della Compagnia Carabinieri di Novafeltria (RN), collaborati dai militari delle Compagnie CC di Rimini e Riccione e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Pesaro Urbino, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 5 personaggi residenti nel riminese ritenuti responsabili, in concorso, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta di:

  • BEN HAMDA Nizar, 27enne tunisino residente a San Leo;
  • TRAKA Walid, 21enne marocchino residente a Poggio Torriana;
  • SIROLI Michael, 21enne residente a Rimini;
  • TOMASI Michael, 23enne residente a Santarcangelo di Romagna.

Le ricerche del quinto soggetto che si è reso irreperibile, sono ancora in corso.

Nel corso delle operazioni di perquisizione è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio anche BARTOLINI Marcello, 24enne residente in Santarcangelo di Romagna (RN), perché trovato in possesso, all’interno dell’abitazione, di una serra artigianale ove erano coltivate 4 piante di marijuana, materiale per la coltivazione, nonché bilancino di precisione e modica quantità di hashish.

Nel medesimo contesto operativo i militari dell’Arma hanno deferito in stato di libertà 27 persone per il medesimo reato, di cui 2 minori, e segnalato amministrativamente alle competenti Prefetture 51 giovani, di cui 15 minori, residenti nelle province di Rimini, Forlì Cesena e nella Repubblica di San Marino.

Il provvedimento restrittivo, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Rimini, Dott.ssa Fiorella Casadei, è scaturito da un’articolata e complessa attività di indagine espletata dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Novafeltria.

L’attività investigativa in parola nasce da un complesso lavoro di osservazione, pedinamento e controllo effettuato dai militari della Compagnia CC di Novafeltria, inizialmente all’indirizzo di alcuni giovani residenti nell’abitato di Pietracuta di San Leo e, successivamente, esteso anche ad altri soggetti abitanti nei comuni di Rimini e Santarcangelo. Nel giugno 2013, i militari della Stazione CC di San Leo deferivano in stato di libertà uno degli arrestati in data odierna, per spaccio di circa 30 grammi di hashish, la cui illecita attività, che ha costantemente tenuto vivo il traffico di stupefacenti anche nei comuni dell’Alta Valmarecchia, è risultata, poi, collegata alla specifica operazione di polizia giudiziaria.

I militari della Compagnia di Novafeltria, nel successivo mese di agosto 2013, sorprendevano un minorenne del luogo in possesso di uno spinello e, alla luce di quanto emerso, a partire dal settembre 2013, veniva avanzata una scrupolosa e meticolosa attività di indagine con prolungati servizi di pedinamento, osservazione e controllo del territorio che permetteva, ai militari della Stazione CC di San Leo, di trarre in arresto, nel novembre 2013, altro soggetto, residente in San Leo, per spaccio di sostanze stupefacenti perché trovato in possesso di 50 grammi di hashish e cocaina, nonché di stabilire che il predetto si approvvigiona di consistenti quantitativi di stupefacenti recandosi periodicamente nei comuni di Poggio Torriana e nel riminese. In particolare, le indagini condotte anche con l’ausilio di mezzi tecnici, hanno permesso di far emergere la piena responsabilità dei 5 soggetti nello spaccio di droga nella valle del Marecchia e nei comuni di Rimini, Poggio Torriana e Santarcangelo.

Quanto sopra veniva avvalorato anche dagli arresti in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti effettuati nel dicembre 2013 e nel febbraio 2014 rispettivamente nei confronti di due giovani domiciliati in Poggio Torriana con il sequestro complessivo di oltre mezzo chilogrammo di stupefacente.

Pertanto, il 7 ottobre scorso, i militari della Compagnia di Novafeltria, a conclusione di articolata e complessa attività di indagine, raccoglievano inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti dei predetti, per spaccio continuato di sostanza stupefacente in concorso tra loro, inoltrando alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini una dettagliata informativa a seguito della quale, il GIP del Tribunale di Rimini, concordando con le risultanze investigative e con la richiesta di applicazione di misure cautelari avanzata dal Pubblico Ministero Dott. Paolo Gengarelli, emetteva l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei 5 giovani.

Pertanto, sin dalle prime ore di stamane 18 marzo 2015, i Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, coadiuvati dai colleghi della Compagnia CC di Rimini e dalle unità cinofile del Comando Provinciale CC di Pesaro Urbino davano esecuzione alle ordinanze. Complessivamente nella fase delle indagini preliminari e nella fase di esecuzione delle misure custodiali, complessivamente è stato sequestrato quasi un kilogrammo di sostanza stupefacente (marijuana – hashish – cocaina – piante di cannabis indica e semi).

Complessivamente l’operazione GIARDINI ha consentito di trarre in arresto 8 persone per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, di deferire in stato di libertà 27 soggetti di cui 2 minori per il medesimo reato e segnalare amministrativamente alle competenti Prefetture, quali assuntori, 51 giovani, di cui 15 minori, residenti nelle province di Rimini e Forlì Cesena, nonché nella vicina Repubblica di San Marino.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.