Reggio Calabria, sequestrato il canile municipale: arresti domiciliari per il gestore

Carabinieri_forestali_autoReggio Calabria, 22 mar – È stato posto sotto sequestro questa mattina il canile municipale di Reggio Calabria. A mettere i sigilli alla struttura, che si trova in località “Mortara di Pellaro”, i Carabinieri Forestali operanti in provincia. Il gestore è stato condotto agli arresti domiciliari.

Numerose le fattispecie penali contestate all’uomo, che vanno dai reati contro la fede pubblica a quelli contro il patrimonio, da quelli in materia ambientale a quelli in danno degli animali, che si ipotizza siano stati commessi in concorso con altri soggetti.

Il provvedimento di oggi – delegato dalla Procura della Repubblica locale ed emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale Reggino – è il frutto delle indagini condotte dal Nucleo investigativo reati in danno degli animali (N.I.R.D.A.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Reggio Calabria.

Indagini che avrebbero messo in evidenza gravi irregolarità nelle procedure di gara finalizzate all’aggiudicazione della gestione della struttura, oltre che nella conduzione della stessa.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.