Reggio Calabria: nascondeva sottoterra armi e munizioni. Arrestato dai Carabinieri

sequestro-armi-carabinieri-cacciatoriReggio Calabria, 8 nov – Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Santa Cristina d’Aspromonte (RC), unitamente a quelli dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di detenzione abusiva di armi e detenzione di armi clandestine, Giuseppe Tripodi, 58 anni, già noto alle FF.OO., poichè nel corso di accurata perquisizione eseguita presso un fondo agricolo sito in Scido (RC), di proprietà dell’uomo, venivano rinvenute, occultate nel terreno, armi in buono stato di conservazione e munizioni illecitamente detenute. In particolare:

  • 1 fucile monocanna cal. 12 marca “breda” con matricola abrasa;
  • 1 fucile monocanna cal. 24 marca “beretta” modello victoria  con matricola abrasa;
  • 1 fucile modello doppietta cal. 20 marca “imperial”;
  • 235 cartucce cal. 24;
  • 122 cartucce cal. 20;
  • 25 cartucce cal. 28;
  • 108 cartucce cal. 36;
  • 144 cartucce cal. 12.

Quanto rinvenuto e sottoposto a sequestro verrà prontamente inviato presso i laboratori dell’Arma, per i relativi accertamenti di natura tecnico/balistica. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Palmi (RC) a disposizione dell’A.G..

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.