Rapina al supermercato: armi puntate su donne e bambini. CC arrestano 5 persone [VIDEO]

Rapina-esselunga-moncalieriTorino, 26 gen – I carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino hanno sgominato una pericolosa banda criminale specializzata in rapine a mano armata. Il volto nascosto e le pistole e il fucile a pompa in pugno. Veloci, precisi e violenti. Un commando armato, quello che il 12 settembre scorso ha assaltato il supermercato Esselunga a Moncalieri.

Il colpo è andato in scena intorno alle 19, quando all’interno del supermercato c’erano 80 persone. I banditi hanno fatto il loro ingresso con tre pistole e un fucile a pompa. Hanno minacciato i clienti e i dipendenti dell’esercizio commerciale, puntando contro di loro, compreso donne e bambini, le armi e costringendo ad alcuni dei presenti di sdraiarsi per terra o di inginocchiarsi.

Nelle prime ore del 24 gennaio, i carabinieri della Sezione Antirapina del Nucleo Investigativo, con la collaborazione dei colleghi territorialmente competenti, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal GIP di Torino, su richiesta della locale Procura, nei confronti di altrettante persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di rapina e ricettazione con l’aggravante dell’uso delle armi.

L’indagine è stata avviata nel settembre del 2016, subito dopo la rapina di Moncalieri. Sono state sinora scoperte, in particolare, altre due rapine aggravate in esercizi commerciali (sala giochi e un negozio di alimentari). La banda è sospetta di aver messo a segno altri colpi.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.