Prato, maltrattava da tempo la compagna: arrestato un 25enne

auto-carabinieri-trapani-560Prato, 5 apr – Un giovane marocchino è finito in carcere per maltrattamenti continuati ai danni della compagna. L’uomo, 25 anni, residente a Prato, è stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile ieri sera in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale locale.

Tutto è cominciato lo scorso 18 gennaio quando i Carabinieri sono intervenuti su segnalazione della convivente, una donna pratese di 28 anni. La vittima, ormai esasperata dalle continue vessazioni, ha trovato il coraggio di denunciare il compagno, raccontando una lunga serie di maltrattamenti fisici e psicologici.

Al loro arrivo, dopo l’ennesima lite, i Carabinieri hanno provveduto ad allontanare l’uomo dalla casa familiare e la donna è stata trasportata al Pronto Soccorso in evidente stato di stress emotivo, tanto che i medici hanno diagnosticato uno ‘stato di ansia reattiva’ con una prognosi di 25 giorni.

L’ordine di allontanamento è stato ratificato dal gip del Tribunale di Prato, che tuttavia non è servito a impedire al marocchino di continuare nell’atteggiamento vessatorio che ha avuto il suo culmine nella minaccia di morte alla compagna davanti alla caserma dei Carabinieri, poco prima che la donna formalizzasse l’ennesima denuncia.

I militari hanno raccolto ulteriori elementi che hanno consentito di chiedere una misura restrittiva al gip: misura eseguita ieri sera. Ora l’uomo si trova in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, minaccia e lesioni personali.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.